Chi sarò alla fine, in quanti moriremo?

dylandog91, dylan dog, chiaverotti, tiziano sclavi, grassani&montanari,Comunicazione, comunicazione verbale, comunicazione non verbale, comunicazione persuasiva, persuadere, pubblicità persuasiva, semiotica del testo, semiotica dei… Chi sarò alla fine,

in quanti moriremo?

( Giuseppe Conte)

Primo uggiare qui. Le giornate si accorciano, il crepuscolo è più vicino e c’è bisogno di sicurezza. Lenzuola pulite, copriletto damascato: abbraccio rassicurate e avvisaglia del sopraggiungere dell’autunno, poi, tristemente, dell’inverno. E giù con un sacco di “copertine di Linus” per farcelo passare. Ma va bene così. La luce fioca sul comodino, l’aria appena frizzante che filtra attraverso le tapparelle abbassate, i giochi di luce riflessi sulla parete. Reminiscenze di una vita vissuta, nostalgia di un’epoca trascorsa e mai afferrata, consapevolezza di conoscere qualcosa che non si conosce.
Guardo l’orario: solo mezzanotte. Scelgo un numero, uno a caso dalla collezione: 91
Dylan dog, 3000 lire di Chiaverotti,  Montanari & Grassani. Metamorfosi. Ho l’acquolina agli occhi. Si può dire? Sì. Lacrimo, insomma. Sarà la polvere sulla copertina. Mmm… La conosco a memoria quella storia e ogni volta, prima di leggerla, mi soffermo e mi domando: scambio di menti e corpi? Così è spiegato nel volumetto di Sclavi, quella è la vicenda di una donna bruttissima e depressa che si sveglia nel corpo di una splendida femme fatale e di una splendida femme fatale che si sveglia nel corpo di una donna bruttissima e depressa, ma che poi etc etc.
Magia e incantesimi a parte, chissà in quanti corpi ci siamo reincarnati. E non parlo dello scambio tra la brutta Maude la bellissima Rebecca, parlo di quanto, spesso, ci ritroviamo in presenza di chiari segni che attestano la nostra esistenza in vite precedenti. Metempsicosi. Il buon Platone, se la memoria liceale non m’inganna, ci ha parlato di trasmigrazione dell’anima. Immortale, idea eterna che si reincarna in molteplici corpi nel suo imperituro viaggiare. E il corpo, una gabbia che non le consente di ascendere alla purezza assoluta, qualcosa del genere o giù di lì.
Le vignette si fanno un po’ sbiadite, le lettere le leggo a malapena, la prigione, la prigione…:dylandog91, dylan dog, chiaverotti, tiziano sclavi, grassani&montanari
Credo di dormire.
Mi sveglio, oggi è un giorno diverso. Oggi so. So che imparerò tutto da sempre e per sempre, dall’attimo in cui non ha avuto inizio fino a quando non finirà la mia esistenza. Conoscerò l’importanza della vita, della non vita, dell’amore, degli affetti, del potere e della schiavitù, conoscerò l’uomo e la donna, sperimenterò la bruttura della guerra e della fame, rinascerò ricco o ricca, cieco o storpio, bella e ignota, stupido e ingrato. Fino al tempo in cui ci sarà tempo e dal momento in cui mi è stato elargito, ho avuto e avrò modo di essere, esistere, conoscere.
Stamane rinasco, in un nuovo giorno, in un altro corpo. Sono nel grembo di quella che è stata mia moglie per tanti anni, della quale non ho saputo apprezzare le cure, l’amorevolezza, l’affetto puro e incondizionato. Fluttuo nella placenta agitando i piedini e mi accorgo di essere femmina. Avevo distrutto tutto ed ora chissà che farò, sarò accolta amorevolmente in un modo a cui non sono avvezzo, in un’identità sessuale alla quale dovrò abituarmi: sarò capace di farmi amare? Oh , non lo so, ma di sicuro, stavolta, sarò capace di rispettare quell’amore.

Annunci

2 pensieri su “Chi sarò alla fine, in quanti moriremo?

  1. non skid stainless steel dog bowls

    Greetings from Colorado! I’m bored to tears at work so I decided to browse your site on my iphone during lunch break. I enjoy the knowledge you present here and can’t wait to take a look when I get home.
    I’m amazed at how quick your blog loaded on my phone .. I’m not
    even using WIFI, just 3G .. Anyhow, awesome blog!

    Rispondi
  2. do

    Olá a todos. Eu só estava a navegar na Internet por diversão
    e veio em cima de seu site. Pós fantástico. Muito obrigado
    por compartilhar sua experiência! É bom saber que algumas pessoas ainda colocar
    isso em um esforço para gerenciar seus sites. Eu vou ter a certeza de verificar novamente

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...