E alla fine arriva Soter

bondage, sesso estremo, Soter Mulè, shibari, morte, realtà, voyeurCome in un film del visionario Cronenberg, particolari raccapriccianti di sesso e morte, di passione e prepotenza, di maltrattamento e coercizione. Come in Videodrome, la tendenza voyeuristica macabra e insana, cresce nelle coscienze di ognuno di noi, si incarna sottopelle e striscia, infida come la serpe demoniaca, a spingerci verso la conoscenza. Verso la verità dei fatti. E i risultati di google schizzano, impennano. Spuntano mille e infiniti siti sullo shibari. Tutti ne ignoravano l’esistenza. Motore di ricerca: shibari, tecnica bondage, sesso estremo, ragazza morta Roma. E al via a notizie, approfondimenti, video. Alcuni siti ti chiedono l’autorizzazione per entrare e la data di nascita. Altri ti avvisano dei contenuti troppo espliciti e serve una password per accedere a tutte le istruzioni per le tecniche di legatura.
Sete di sapere, ma sapere cosa? Alimentare solo perversioni e zone d’ombra del nostro essere, perché- e sia chiaro- tutti ne abbiamo. Cibo per la nostra parte oscura. Come dei guardoni esperti, ci si muove nella giungla di internet, click, tasto destro, copia incolla, autorizza la visione, inserisci data di nascita. Social network, Facebook, cerca amici “ Soter Mulè”. Volontà di tastare con mano la persona in questione, il boia. Il professionista dello shibari. L’aveva fatto altre volte.
Scoptofilia malata. Non è più finzione. Non lo è mai stato.
“Il problema nella vita non è fare male a qualcuno. È fare abbastanza male, tanto male, che nessuno possa credere che l’hai fatto veramente tu o che lo hai fatto di proposito”, aveva scritto Mulè.
La risposta della vittima, della Nicki della situazione, della maso-donna: “Saggio Soter.”

Annunci

Un pensiero su “E alla fine arriva Soter

  1. sepiettina

    UN’oscenità ed una perversione ormai manifeste ovunque. E la cosa peggiore è che le vogliamo guardare … tutti, nessuno escluso… che orrore!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...